Quando un posto diventa un luogo – Alessandro Bianconcini e gli antifascisti carcerati in Rocca

Print Friendly, PDF & Email

Venerdì 26 Aprile 2019 – ore 10:00

La classe 3° B, della scuola secondaria di primo grado “Innocenzo da Imola”, guidata dai professori Antonella Lepore e Massimo Ghetti, re-inaugura la lapide che in Rocca  ricorda i perseguitati, gli uccisi e i fucilati, che si sono opposti al nazi-fascismo, tra i quali Alessandro Bianconcini, antifascista e combattente che ha dato il suo nome alla 36° Brigata Garibaldi.

La manifestazione si inserisce nel progetto “Quando un posto diventa un luogo”, in collaborazione con il Comune di Imola, l’ANPI – sezione di Imola e il CIDRA.