Progetti

 

17 Dicembre 2014 La nuova palestra della primaria Marconi illustrata in classe agli alunni

L'architetto Pasotti mostra il progetto della nuova palestra.

L’architetto Pasotti mostra il progetto della nuova palestra.

Alla scuola primaria Marconi sono iniziati i lavori di edificazione della nuova palestra. 
L’architetto Michele Pasotti di BeniComuni srl, babbo di due alunni frequentanti la scuola, si è reso disponibile per illustrare ai bambini di ogni singola classe tutto quello che sta avvenendo fuori dalle finestre della loro scuola, parlando delle varie fasi di realizzazione del progetto, del cantiere e dei materiali impiegati, e mostrando con disegni quale forma avrà la nuova struttura. 
Il dirigente scolastico dott.ssa Ernestina Spiotta e i docenti tutti della scuola primaria Marconi, 

RINGRAZIANO

calorosamente il dott. Michele Pasotti per il tempo, l’impegno e la passione dedicata a questa attività che ha reso i bambini partecipi e consapevoli dei cambiamenti in atto nella loro scuola.

[emptybox]

Riportiamo di seguito un componimento degli alunni della classe IV B.

L’ARCHITETTO PASOTTI A SCUOLA

Un disegno del cantiere realizzato dai bambini della classe IV B.

Un disegno del cantiere realizzato dai bimbi della classe IV B.

Ieri è venuto a scuola l’architetto Michele Pasotti per spiegarci il progetto della nuova palestra.Dovete sapere che la nostra vecchia palestra è stata demolita perché le fondamenta non erano stabili e quindi, con un terremoto, si sono formate grosse crepe, così noi bambini della scuola Marconi non ci potevamo più andare perché non era sicura.  Quindi adesso abbiamo bisogno di una nuova palestra di cui il progetto è ormai pronto. Allora il signor Michele è venuto a parlarci proprio di questo.

Appena entrato mi ha fatto l’impressione di un grande omone, noi in confronto sembravamo delle formichine. Anche se era così alto, aveva una faccia allegra, sembrava intelligente e felice di essere lì a spiegarci.

Pasotti1Per prima cosa ci ha parlato delle case in legno, quelle di ieri e quelle di oggi. Poi per farci capire meglio ci ha fatto vedere le immagini delle case dei tre porcellini, una di paglia, una di legno e una di mattoni. Come tutti voi sapete, quando il lupo soffiò, la casetta di paglia cadde e così anche quella di legno, invece quella di mattoni no. Adesso anche quelle di legno sono molto resistenti.

Poi ci ha detto quali saranno le fasi della costruzione. Per prima cosa si mettono le fondamenta di cemento armato, poi lo scheletro, il tetto e per finire le pareti: due pareti saranno di legno e due di alluminio. Prima di mettere il pavimento metteranno dei tubi a serpentina con acqua calda in modo tale da riscaldare la palestra. Il calore così ovviamente viene dal pavimento. L’esterno, almeno dalle immagini che ci ha fatto vedere, sarà tutto in legno e nel lato verso il giardino, ci sarà una bella vetrata. All’interno ci sarà un grande spazio per fare ginnastica, due spogliatoi dentro ognuno dei quali un bagno, un magazzino per tenere gli attrezzi e   uno stanzino per gli impianti.

La nuova palestra ci piace molto perché sarà più spaziosa e molto particolare.

Diciamo che poi gli abbiamo fatto tante domande per informarci soprattutto di quando sarà finita e potremo finalmente farci ginnastica.

Pasotti2Mi ha interessato molto quando ci ha fatto vedere gli incastri delle travi. E mi ha divertito quando, per farci capire come fanno le pareti a non disperdere il calore, ci ha mostrato un sandwich.

Per me è stata una lezione BELLISSIMISSIMA e molto interessante perché è bello sapere come verrà la nostra palestra.

Mi auguro che la finiscano al più presto in modo che il prossimo anno ci potremo andare a fare ginnastica e le nostre feste della scuola.

Grazie mille Architetto Pasotti!!

[/emptybox]

Riportiamo infine due articoli di stampa sulla costruzione della nuova palestra.

no images were found

17 Gennaio 2013 Progetto Tema Insieme

Progetto Tema Insieme

E’un progetto che intende valorizzare i linguaggi creativi nei diversi ordini di scuola, realizzando  una linea di Continuità per tutte le classi dell’I.C. 2 di Imola

La Continuità assume molteplici aspetti:

  • Controllo dell’Offerta Formativa;
  • Monitoraggio delle competenze dal primo anno della Scuola dell’Infanzia all’ultimo della Scuola Secondaria di I° Grado;
  • Costruzione di protocolli di osservazione comuni per tutte le classi di ogni ordine dell’I.C. 2.
  • Condivisione di metodologie, sistemi di valutazione, criteri di riferimento per l’osservazione della crescita.
  • Conoscenza degli ambienti, dei docenti, delle attività, favorendo un abbattimento di alcune barriere costruite attraverso stereotipi di tipo pedagogico formatisi nel corso degli anni.
  • Esigenza di garantire il diritto  dell’alunno di crescere in un processo formativo organico e completo, affinché ognuno possa costruire la propria identità.

 

Il progetto mira alla strutturazione di prospettive pedagogiche, adatte ad indagare la dimensione affettivo – emotiva per permettere un costruttivo ed efficace rapporto scuola – famiglia – territorio.

“Tema Insieme”

Blu

 REGOLAMENTO